Page 1
Digressione

L’evoluzione del Fotografo, ovvero la cronistoria dell’evoluzione fotografica di un amatore.

La natura ce lo chiede, la società anche, la tecnologia ce lo impone addirittura. Cosa?
L’evoluzione della specie non è solo un termine che si trova sui libri di scienze, ma è qualcosa che viviamo noi, tutti, dal giorno che usciamo da quella buia caverna che è il grembo materno a quello in cui lasciamo questo mondo di lacrime. Continua a leggere →
Digressione

Comandare la reflex dal PC ? Ora si può con digiCamControl, ed è pure GRATIS !!

 

Avete sempre “sognato” di comandare la reflex in remoto dal pc, magari con un’opzione di salvataggio sul vostro Hard Disk invece della solita SD, magari con un’opzione di Liveview su uno schermo da 17 pollici HD invece che uno schermino da 3 pollicini tutto sgranato?
Bene, da oggi fare tutto ciò non solo è possibile, ma è anche GRATIS !! Continua a leggere →
Digressione

Un sensore Nikon tutto made in Italy ? Forse…con Aptina.

Siamo in Abruzzo, ad Avezzano per la precisione. E qui si stanno decidendo le plausibili sorti dei sensori di mamma Nikon. Si, perchè non sempre quella che è praticamente la “retina” delle nostre fotocamere è prodotta in Cina o in paesi dai nomi impronunciabili.
Può capitare che realtà industriali molto competitive e all’avanguardia sboccino anche nel nostro paese, l’Italia.

Oggi vi parliamo di un’azienda, la Micron Italia, parte della grande Micron Technologies, stabilimento appunto italiano specializzato nella produzione di wafer ( dischi ) di silicio con tecnologie molto innovative, nonchè nello studio e nella ricerca di tecnologie di memorie flash, in particolare memorie non volatili di tipo NAND. Continua a leggere →

Digressione

Marry your bag… The Crumpler Cupcake 7500

Crumpler è un’azienda relativamente giovane, fondata nel 1995, che produce borse e custodie di design dedicate a svariati utilizzi.
Il marchio di fabbrica consiste nell’aspetto scanzonato, che tuttavia non rinuncia affatto alla qualità.
Per i lettori di “On 50mm” abbiamo messo sotto torchio uno dei modelli fotografici di punta, la “Cupcake 7500”, nel vivace (e bellissimo) color “verde cipolla” (figura n. 1). Continua a leggere →
Standard

Nikon D800…voglio il meglio, e lo voglio adesso.

Tempo di annunci, tempo di D800 !!
Dopo il tanto atteso lancio della nuovissima ammiraglia made in Nikon, ovvero la D4, molti sono ad ora ancor trepidanti per l’imminente annuncio della Full-Frame che andrà a sostituire la D700.
Sono già alcuni mesi ormai che i rumor parlano di questa futuristica reflex FF dalle doti sensazionali….prima tra tutte il super sensore da 36mpx. Un vero pugno nell’occhio alla politica dei “bassi” valori di megapixel a favore di una minore densità di pixel, che tradotta significa maggiore resistenza agli alti ISO.
Ma si sà, ultimamente alcune cose stanno cambiando nella concezione del mondo delle reflex in ambito marketing e produzione. Potremmo quindi interpretare l’uscita imminente della D800 come una scelta singolare. Questo nuovo modello, infatti, non andrà propriamente a sostituire il precedente D700, ma piuttosto avvicinerà i possessori della fascia PRO FF ( per intenderci la fascia della D700 ) ai possessori di modelli di categorie superiori, ovvero le ammiraglie, pur distinguendosi da essi per alcune caratteristiche. La cosa che, ovviamente, salta all’occhio è il sensore di una risoluzione spaventosa.
Si ipotizza quindi un utilizzo prettamente in studio, dove non si hanno necessità di alzare troppo gli ISO e dove potrebbero servire un certo numero di mpx, anche se sinceramente immagino che se un fotografo abbia stretto bisogno di così elevati megapixel, allora dovrebbe avere una professionalità tale da ricorrere direttamente a ottiche da banco e non a una reflex performante sì, ma pur sempre DSLR.

A riguardo della D800 posso darvi delle succulente novità.

Innanzitutto posso annunciarvi che la data di lancio è prevista per febbraio marzo 2012. Fonti parecchio accreditate affermano che verrà presentata il 7 febbraio 2012 in occasione del CP+ a Yokohama. Altri invece sostengono di essere abbastanza certi che sarà invece proposta al pubblico a Marzo. Noi di On50mm ci sbilanciamo a favore della data di Febbraio.

Altra interessante novità è la fine della produzione di Nikon D700 e Nikon D300s. La prima era abbastanza prevedibile, insomma, la D800 è pur sempre una sua erede, mentre la notizia del fuori produzione della D300s pone degli interrogativi su possibili upgrade a breve anche di questo modello ( che comunque sarebbe stato sviluppato entro l’anno a fronte del lancio della prossima Canon 7D II ).
Avendo accumulato in questa mia breve lontananza dal blog parecchie notizie ho ancora materiale da sottoporvi, e meno male direi.
Posso infatti mostrarvi quelle che con una discreta sicurezza saranno le effettive caratteristiche estetiche della futura D800.
Le conferme vengono dal sito nikon.de, il sito di riferimento Nikon in Germania, che per errore (o volutamente) ha pubblicato solo per poche ore l’immagine delle reflex Nikon in commercio compreso una che al momento non c’è ancora sugli scaffali…e che quindi dovrebbe essere la D800 (seconda da destra). Ecco a voi…:

A voi un ingrandimento ….
E non sembra direi IDENTICA a quella che alcuni rumor ( compreso il nostro blog) avevano proposto tempo fa come possibili immagini della D800 ?  Trova le somiglianze….:
Bene. A quanto pare le immagini erano proprio quelle. L’ultima incognita ora rimane quella del prezzo.
Quanto costerà questa nuova chicca made in Japan ?
E anche a questo sappiamo darvi una risposta, sempre con una certa ragionevole dose di sicurezza.
La sicurezza in questo caso deriva da un grande magazzino di Houston, in America, che ha già iniziato da qualche tempo le prenotazioni in pre-ordine della D800, rilasciando relativo scontrino/ricevuta.
Una fonte l’ha fatto pervenire alla stampa e così il prezzo è stato svelato. A quanto pare la Nikon D800 costerà all’incirca 2700 dollari statunitensi, che tradotto al cambio corrente (anche se non sempre viene rispettato) fanno su per giù 2500 euro. Un bel prezzo direi.
Con questo abbiamo concluso l’appuntamento odierno con i rumors, vi ringrazio per la lettura e vi aspetto sempre qui…sempre su On50mm Blog Fotografico.
fonti : Web, Nikon Rumor

 

Standard

Esistono reflex indistruttibili ?!?! …. ebbene si !!!

Fino ad oggi in molti si sono posti la fatidica domanda : “ma quanto è resistente la mia macchina fotografica” ?
Ottima domanda.
Ci si può affidare ai dati sperimentali offerti dalle case madri delle nostre macchine fotografiche che, tuttavia, risultano essere parzialmente incomplete, oppure provvedere a una sorta di prova fai-da-te.

Kai, il presentatore di DigitalrevTV, un sito di riferimento per il mondo fotografico, ha fatto questa prova su due reflex DSLR di medio livello ( e quindi dal prezzo non proprio irrisorio ) : la Nikon D70 e la Canon 400D.

Nella descrizione del video, il presentatore Kai afferma che noi siamo abituati a trattare le nostre DSLR come oggetti delicatissimi e fragilissimi ( e ne vedo bene il motivo dopo che ci abbiamo speso degli stipendi interi per comprarle )…ma…cosa succederebbe se queste nostre macchine fossero sottoposte alle prove più estreme, ai colpi più forti, alle cadute più distruttive, al fuoco di una fiamma da piatto al flambè ?

Bè sarà proprio Kai a mostrarcelo con il suo video….il risultato è davvero strepitoso.

N.B. diversamente dal titolo del video, per motivi di budget ( e meno male ) i produttori di questa puntata di DigitalrevTV hanno appunto deciso di sostituire la NikonD90 con la D70 e la Canon 550D con la 400D.

Grazie per l’attenzione prestata, alla prossima… sempre qui, sempre su On50mm Blog Fotografico.

Standard

L’antifurto per la Reflex ??…hanno inventato pure quello.

Parliamo di furti. Argomento scottante ma che purtroppo va affrontato perchè sempre attuale e possibile. Chi possiede attrezzature costose ( come i possessori di macchine fotografiche digitali nel nostro caso ), e fa uso di questi strumenti anche fuori casa, che sia per strada o in posti isolati, può incorrere in quella bruttissima esperienza che è il furto della propria attrezzatura. Come difendersi?
Ci sono delle semplici regole di buon senso da rispettare, per diminuire la appetibilità del nostro materiale agli occhi dei possibili ladruncoli. Potremmo citare ad esempio la buona abitudine di non andare in giro in posti molto affollati con gadget e oggetti fotografici appesi come reliquie addosso, che quindi ci identifichino come ottime prede a un chilometro di distanza, oppure evitare di andare in giro con troppe borse, borsoni, treppiedi, sacche, magari con su scritta bella in vista la marca dell’attrezzatura.
A ciò si aggiungono molti altri piccoli appunti per muoversi in maniera più sicura, perlopiù legati come già detto al semplice buon senso.
Questo però per quello che si dice “Prevenire è meglio che curare“…
…ma per “curare” ? Ossia cosa fare in caso di furto avvenuto ??

Personalmente mi ero posto questa domanda tempo fa ma non ero riuscito a trovare una risposta. “Non ci sono tecnologie sufficientemente avanzate da poter permettere la protezione del materiale fotografico” mi dicevo.

E invece mi sbagliavo, almeno in parte.

Nonostante la reale difficoltà di riuscire a proteggere e, eventualmente, rintracciare il materiale trafugato, un’azienda americana specializzata in recupero di materiale elettronico, la Gadget Track ha ideato un sistema che non è niente male.
Certo non è infallibile, ma è assolutamente un punto a vantaggio della sicurezza a paragone della impossibilità di ritrovamento che c’era prima.

Parliamo di Camera Trace, un servizio che opera prettamente sul furto di reflex digitali.
Il suo funzionamento è molto semplice.

Come ben sappiamo ogni reflex digitale è rappresentata da un univoco numero di matricola, che la contraddistingue tra tutte le altre al mondo. Quando la reflex salva una foto, insieme ai dati della foto stessa, salva anche alcuni dati, detti EXIF, che riguardano ad esempio l’ora dello scatto, i parametri fondamentali dello scatto, e il numero di matricola della reflex.
Bene, il servizio Camera Trace consiste in un software spider che scandaglia i maggiori siti di condivisione di foto, di modo che se il presunto ladro fa una foto e la inserisce in un qualsiasi social network, questa verrà vagliata dal software di Camera Trace e se la matricola corrisponde con quella di una delle macchine fotografiche inserite nella lista dei furti immediatamente verrà avvertito il proprietario.

A quanto dice il sito di riferimento, le macchine fotografiche “schedate” ad ora sono circa 11.000.000 e per ora sono controllati siti come Flickr e 500px, ossia i siti con il maggior afflusso di immagini al mondo. A breve tuttavia il servizio verrà esteso a siti come Smugmug, Picasa, Photobucket, ecc…
Ovviamente il servizio permette anche la salvaguardia del Copyright poichè rintraccia la posizione delle foto scattate con un certo numero di matricola sul web, e in tal modo si può ovviamente scoprire se qualche nostra immagine si trova dove non dovrebbe.

Un’altra particolarità di Camera Trace è il servizio “Lost & Found Tags“. Può succedere infatti che la reflex non ci venga rubata, ma magari la dimentichiamo distrattamente da qualche parte. Nel caso qualcuno la trovi, e nel caso quel qualcuno sia cosi buono da non tenersela per sè, potrà rintracciarvi mediante un codice.

Praticamente CameraTrace al momento dell’iscrizione vi invia una piccola traghetta in materiale resistente ( suppongo plastica ) che dovete attaccare sulla reflex ( nello spazio dove è il numero di matricola sotto la reflex ). Bene, tale targhetta recita all’incirca così “Se hai trovato questo oggetto per favore contatta www.found.gadgettrack.com“. Si verrà reindirizzati su Cameratrace e li si andrà a inserire il codice.

Un punto a favore di questo servizio è il costo dell’iscrizione…solo $10, all’incirca 8 euro.
Di sicurò non sarà un sistema infallibile, anzi non lo è di certo, ma in caso di furto è già un qualcosa che potrebbe aiutarci e darci un leggero barlume di speranza.

Nella pagina delle FAQ ( domande più frequenti ) si trovano altri dettagli sul servizio…QUI potete consultarla.
Per consultare le spiegazioni sui vari servizi offerti puoi leggere la pagina Learn More.

Grazie dell’attenzione.

Standard

Firmware Hack per la Nikon D5100… è StarWars-style…

Non prevede un vero e proprio miglioramento o potenziamento delle funzioni ( diversamente da alcuni famosi “firmware hack” tipo il “Magic Lantern” per le Canon ), ma, almeno per ora, si limita a fare delle piccole modifiche grafiche nei menù della succitata Nikon D5100.
Un programmatore ha infatti decodificato il firmware per questa Nikon, apportando per ora delle modifiche solo ad alcuni nomi di funzioni nel menù e a qualche grafica, anche se a detta dell’autore e del suo team appunto si stanno studiando anche dei possibili miglioramenti al sistema vero e proprio.

E’ stato addirittura creato un sito/forum di riferimento per coloro che, appassionati di programmazione, grafica e quant’altro, volessero dare una mano in questo progetto. Il sito è nikonhacker.com.

Il nuovo firmware ovviamente non è ufficiale e mamma Nikon si lava le mani in caso di problemi, anche se, in realtà, l’autore afferma che si può tranquillamente tornare al vecchio firmware originale in caso di difficoltà.

L’istallazione è semplicissima, e prevede di scaricare innanzitutto il firmware da qui: www.mediafire.com/?py37w1tlx0egwyh
Successivamente bisognerà rinominare il file in .bin e copiarlo sulla SD in uso sulla reflex.
Per maggiori dettagli e per una spiegazione passo passo potete visitare ( clicca sul link ) : www.reddit.com

I cambiamenti, come abbiamo detto, per ora si limitano al nome di alcune funzioni, sostituendo appunto il nome originale con nomi provenienti dall’ambiente della famosa saga anni ’80-’90.

Ecco alcuni cambiamenti :
– Holocron – Menu Playback
Weapon System – Menu di scatto
Super Stardestroyer – Menu impostazioni personalizzate
Hyperdrive – Setup Menu
Go to Dagobah Luke – Formatta Memory Card

Death Star Codes – Versione del Firmware
A Jedi?  Update? (new update screen)
The Cantina – Menu di ritocco
Dark side of force! – Il soggetto è troppo scuro
Light side of force! – Il soggetto è troppo illuminato
 
firmware nikon d5100 firmware nikon d5100
firmware nikon d5100 firmware nikon d5100
Vi ringraziamo per la gentile attenzione…e vi segnaliamo anche la pagina Flickr nella quale si discute del nuovo hack, aperta dall’autore.
Eccola….: flickr.com (clicca)
Buona luce.