Vuoi uno snoot ? …Fattelo !! Con il Fai-da-Te in 15 secondi…

Con questo articolo vogliamo mostrarvi una semplicissima, ma assolutamente invidiabile, guida per la realizzazione di uno SNOOT.
Definiamo innanzitutto cosa è uno snoot :
E’ definito snoot quel mezzo atto a creare una luce concentrata ( detta in inglese spot ossia punto luce). In genere è costituito da una superficie cilindrica che indirizza la luce in un determinato fascio, molto concentrato, che crea quindi contrasti molto alti e zone d’ombra molto importanti.
Si utilizza appunto per creare questo effetto di illuminazione su una zona molto limitata detta “spot light“.

Passiamo al progetto vero e proprio. In realtà quello che andiamo a realizzare sarà un oggetto dal duplice vantaggio e dal duplice utilizzo.
Lo si potrà usare come snoot dalla parte nera, e come flash bounce ( ossia come rimbalzatore di luce per il flash) con la parte bianca.
Un oggetto quindi utilissimo !!!!
Come già si legge nel titolo il progetto è facilissimo da realizzare e ci si impiegano al massimo un paio di minuti per finire il tutto. Possiamo seriamente affermare che ci vuole più a dirlo che a farlo.

Materiali da procurarsi :
2x foglio di neoprene, possibilmente quelli che hanno la parte posteriore già con l’adesivo ( tali fogli sono anche detti “di schiuma”, ossia un materiale flessibile ma resistente) delle misure circa 23x31cm ( ne servono due, uno nero e uno bianco) ;
striscia di velcro circa 25cm ( possibilmente una striscia di velcro del tipo che ha su una facciata “il maschio” e sull’altra “la femmina” in modo che arrotolandolo su se stesso si attacca e mantiene saldo la presa. Altrimenti si possono prendere quelli singoli e poi li si attacca spalla a spalla.



Realizzazione:
Semplicissimo. Se avete preso i due fogli già con l’adesivo sulla parte retrostante del foglio basterà attaccare i due fogli di schiuma uno sull’altro, facendoli combaciare per bene, di modo che su una faccia è bianco e sull’altra è nero.
Se invece non avete trovato i fogli con l’adesivo poco male, basta procurarsi della colla molto resistente tipo Bostik® e attaccare nel medesimo modo i due fogli. Lasciate asciugare per bene per evitare che i fogli possano eventualmente “slittare” l’uno sull’altro a causa della colla ancora fresca.

E…..bè avete già finito !!!!
…basta infatti piegare questo snoot intorno al flash e tenerlo fermo con il velcro.
Il gioco è fatto, e come previsto ci abbiamo messo un attimo !!!

La cosa migliore di questa tipologia di snoot è che è perfettamente adattabile alle esigenze di luce che avete….volete un fascio di luce più stretto, diretto, concentrato ? Basta semplicemente arrotolare lo snoot più a “cono” e il fascio di luce che uscirà sarà più piccolo e concentrato…volete invece avere un fascio di luce più esteso, aperto, morbido? Basterà allargare l’apertura dello snoot in modo da far uscire la luce in maniera più estesa….ecco alcune immagini che semplificheranno l’idea…:

E infine la modalità per posizionare tale modificatore in modo da adoperarlo come Bounce Flash, ossia rimbalzatore di luce….direi che fa il suo lavoro egregiamente in entrambi gli utilizzi….davvero molto molto efficace.
In sintesi…:
– nella modalità snoot : indurisce la luce, aumenta i contrasti, crea ombre nette e molto visibili ;
– nella modalità bounce light : ammorbidisce la luce, la fa rimbalzare e quindi crea contrasti più dolci, ombre molto meno nette ;
ecco qui in immagine la modalità bounce…:
Insomma….con pochi euro e un po’ di fantasia abbiamo costruito un oggetto utilissimo in molte, moltissime situazioni !!!!…
Grazie per aver letto questo articolo….se ti interessano altri progetti Fai-da-Te visita  QUI la pagina apposita del nostro Blog Fotografico On50mm…ci sono altri progetti molto molto interessanti e, sopratutto, utilissimi  !!!

8 Responses to “ Vuoi uno snoot ? …Fattelo !! Con il Fai-da-Te in 15 secondi… ”

  1. da provare!
    Domanda: dove hai comprato i fogli in neoprene? Prezzo?

  2. Io l’ho realizzato solo con il foglio nero perchè non uso il flash bounce…ho usato un pezzo di foglio di schiuma che ho recuperato da un imballaggio che avevo…purtroppo questi giorni non sono potuto uscire a chiedere l’effettivo prezzo in qualche ferramenta causa neve..appena riesco aggiorno la guida anche con i prezzi…

  3. Grazie 😉

  4. “Bell’articolo, da provare… ma vedi questo è il guaio di non scrivere articoli in base alle PROPRIE esperienze personali, ma magari frutto di traduzioni.. poi ci si trova impreparati di fronte alle normali domande di chi legge ;)”

  5. RISPONDO A : “Bell’articolo, da provare… ma vedi questo è il guaio di non scrivere articoli in base alle PROPRIE esperienze personali, ma magari frutto di traduzioni.. poi ci si trova impreparati di fronte alle normali domande di chi legge ;)”

    …Mah ti dirò, io l’ho fatto esattamente come descritto in questa guida, ho comprato il velcro con queste misure, invece di comprare il foglio di schiuma ne ho usato uno che avevo trovato in casa, ecco il motivo per cui non ho saputo dare un prezzo preciso a quest’ultimo. Con ciò vengo a dirti che questo articolo è stato si ripreso ( e sottolineo “ripreso” e non “copiato” o semplicemente “tradotto” dato che vi ho aggiunto delle chiarificazioni maggiori e più specifiche) da un’altro sito inglese( tanto che per correttezza ne ho citata la fonte ) ma assolutamente basandosi anche sull’esperienza PERSONALE, dato che prima di scrivere l’articolo, il mio snoot era bello che fatto. Prima quindi di fare affermazioni poco corrette, sarebbe bello informarsi un po’ su come si è proceduto e come si è lavorato. Grazie.

  6. Grazie per aver postato questo utilissimo tutorial. domani vado a caccia del materiale per farlo.

    Lasciami dire che personaggi come l’ “anonimo” che ha scritto:
    “Bell’articolo, da provare… ma vedi questo è il guaio [……………………….] chi legge ;)”
    vanno solo ignorati, sono trolls, godono nel provocare e irritare, sei stato troppo bravo a rispondergli.

  7. @bluepolaroider :
    Grazie mille, spero che riuscirai a realizzare il tuo snoot con poca spesa e tanta resa. La cosa che a me piace sopratutto del fai da te è il fatto che una volta finito puoi essere fiero di quell’oggetto fatto con le tue mani, risparmiando e anche divertendosi. Io intanto ho perso il mio primo snoot fatto a mano, ne ho comprato uno già fatto perchè avevo fretta e me ne serviva un altro e…paradosso…quello che avevo fatto a mano era decisamente migliore di questa porcheria che ho comprato !!! Il fai-da-te domina !!! 🙂

  8. Bell’articolo, semplice e chiaro: grazie!

Lascia un commento